Impianti Biogas/Biometano Alimentati a Pollina

La pollina, ovvero la deiezione prodotta dagli allevamenti di galline ovaiole, broiler e tacchini, è da tempo oggetto di discussioni in merito al suo utilizzo per l'alimentazione degli impianti di biogas.

1 - Capannone gestione pollina;
2 - Trattamento pollina;
3 - Impianto di digestione anaerobica;
4 - Sistema di upgrading;
5 - Impianto nitro-denitro;
6 - Torcia di emergenza;
7 - Stoccaggio separato solido;
8 - Stoccaggio digestato chiarificato abbattuto dall'azoto.

Tale interesse vi è per due motivi ben precisi, ovvero per l'elevato potere metanigeno di questa deiezione e per le grandi quantità che ne vengono prodotte dai nostri allevamenti i quali hanno problemi di smaltimento.

Per il suo elevato tenore di azoto ed il conseguente potere inibente al processo anaerobico, fino ad ora l’applicazione della pollina negli impianti biogas è stata limitata raggiungendo al massimo valori del 20-25% della ricetta di alimentazione dei fermentatori.

Eliopig con la propria esperienza maturata nell’utilizzo dei reflui zootecnici all’interno dei propri impianti biogas, ha sviluppato un sistema meccanico di trattamento della pollina prima dell’introduzione della stessa nella fermentazione ed un sistema di monitoraggio e gestione biologica del processo che consentono di poter alimentare l’impianto biogas al 100% con pollina.